Notizie in breve

Condividi

Bonus TV: iscrizione venditori interessati e

  • Bonus TV: iscrizione venditori interessati
  • Chiusura d’ufficio partite IVA inattive
  • Pagamento telematico cumulativo tasse auto
  • Trasmissione telematica delle spese sanitarie
  • Denuncia di infortunio omessa o tardiva

Bonus TV: iscrizione venditori interessati

L’Agenzia delle Entrate e il Ministero dello Sviluppo Economico hanno reso noto che, a partire dal 18 dicembre 2019 e fino al 31 dicembre 2022, sarà disponibile il “Bonus TV” per l’acquisto di Decoder di nuova generazione. Il “Bonus TV” consiste in un’agevolazione economica per l’acquisto di TV e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) e che diventeranno operativi a partire dal 2022, disponibile con valore fino a 50 euro, per le famiglie con ISEE fino a 20 mila euro. I venditori operanti in Italia, compresi quelli del commercio elettronico, che intendono aderire all’iniziativa “Bonus TV”, devono registrarsi, a partire dal 3 dicembre 2019, sulla piattaforma telematica resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

Chiusura d’ufficio partite IVA inattive

L’Agenzia delle Entrate procederà d’ufficio alla chiusura delle partite IVA dei soggetti che sulla base dei dati e degli elementi in possesso risultano non aver esercitato, nelle tre annualità precedenti, attività di impresa ovvero attività artistiche o professionali; il contribuente che ravvisi elementi non considerati o valutati erroneamente, entro 60 giorni dalla ricezione della comunicazione preventiva di chiusura d’ufficio della partita IVA, può fornire chiarimenti circa la propria posizione fiscale di soggetto attivo ai fini IVA.

Pagamento telematico cumulativo tasse auto

L’Agenzia delle Entrate ha approvato le modalità di pagamento telematico cumulativo della tassa automobilistica erariale con addebito diretto in conto corrente bancario o postale per le imprese concedenti i veicoli in locazione finanziaria e per le aziende con flotte di auto e camion. Il nuovo servizio è disponibile dal 9 gennaio 2020 esclusivamente per i soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate con partita IVA attiva al momento dell’accesso, che siano proprietari, usufruttuari, acquirenti con patto di riservato dominio o utilizzatori a titolo di locazione finanziaria, di veicoli di competenza delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Sardegna, la cui tassa automobilistica è gestita dall’Agenzia delle Entrate.

Trasmissione telematica delle spese sanitarie

Il Ministero dell’Economia e delle finanze ha individuato ulteriori soggetti tenuti alla trasmissione, al Sistema tessera sanitaria, dei dati relativi alle spese sanitarie, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata. Nello specifico, sono ora tenuti alla trasmissione dei dati relativi alle spese sanitarie, tra gli altri, il tecnico sanitario di laboratorio biomedico, il tecnico audiometrista, il tecnico ortopedico, il podologo, il logopedista.

Denuncia di infortunio omessa o tardiva

In caso di omissione o trasmissione tardiva della denuncia di infortunio all’INAIL, l’obbligo di denuncia e la competenza per la gestione della relativa pratica da parte dell’Istituto è da individuarsi con riferimento al luogo in cui si sarebbe dovuta tenere la condotta; si tratta di un illecito avente natura omissiva dell’obbligo di denuncia che la legge pone in capo al datore di lavoro.

Notizie in breve

Rispondi

Torna su