Anno: 2021

Bonus investimenti: l’indicazione della norma agevolativa in fattura

La circolare 9/E del 23 luglio 2021 chiarisce il corretto riferimento normativo da riportare

Nuovo round al bonus pubblicità Ecco come procedere in bilancio

Il regime derogatorio introdotto nel 2020 è stato esteso dal Sostegni bis al 2021 e al 2022.

Studio Ramuglia Informa

– Prorogato al 30 settembre l’invio delle spese sanitarie al Sistema TS – Green pass non necessario per andare al lavoro – Riscossione: nuove scadenze per rottamazione e saldo e stralcio

Durc di congruità sulla manodopera

Durc di congruità sulla manodopera per i cantieri di opere pubbliche e per quelli privati oltre 70.000 di importo dei lavori a partire dal 1° novembre 2021. E’ quanto prevede il decreto del ministro Orlando sulla verifica dell’incidenza minima della manodopera impiegata nei cantieri relativi ad opere pubbliche e private (c.d. Durc di congruità).

L’imposta di bollo in fattura e spese sostenute in nome e per conto del cliente

Come noto, in base a quanto previsto dall’articolo 6 della Tabella allegata al D.P.R. 642/1972, l’imposta sul valore aggiunto e l’imposta di bollo sono tra loro alternative.

PMI a conduzione familiare: 5 consigli utili

Come enfatizzare i punti di forza e come contenere i punti di debolezza delle aziende a conduzione familiare? Ecco 5 consigli utili: 

In arrivo lo stralcio dei ruoli 2000-2010

Con un ritardo considerevole rispetto ai termini previsti dall’articolo 4, comma 5, del DL n. 41 del 2021, è in dirittura di arrivo il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze attuativo delle disposizioni di stralcio automatico dei debiti di importo residuo fino a 5.000,00 euro.

La trasferibilità del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali

Il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali di cui alla disciplina agevolativa previgente dell’articolo 1, commi 185–197, L. 160/2019 non poteva formare oggetto di cessione o trasferimento anche all’interno del consolidato fiscale, per effetto dell’espresso divieto contenuto al comma 191.

Con industria 4.0 mini sconti per gli studi dai pc alle stampanti

Credito d’ imposta. Bonus retroattivo dal 16 novembre 2020 utilizzabile solo in compensazione in F24 Fino a fine 2021 vale il 10 %, ma sale al 15% per beni It destinati agli smart worker. Nel 2022 scende al 6%.

Il bonus 4.0 tarato su due anni

Con il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) la concessione del credito d’ imposta per investimenti materiali e immateriali, attività di ricerca & sviluppo, innovazione, design e green non verrà più correlata agli investimenti effettuati su un orizzonte temporale di un anno, ma prenderà come riferimento gli investimenti realizzati nel biennio 2021-2022.

Torna su